L PRESIDIO SLOW FOOD SUL GRANO SARACENO
DELLA VALTELLINA
OLTIVAZIONE DEL GRANO SARACENO
 
 
 

Il Presidio sul Grano Saraceno della Valtellina ha costituito il proprio nucleo  principale a Teglio, paese in cui mai è venuta meno la tradizione di coltivare tale poligonacea grazie alla passione di alcune famiglie, alle attività di coltivazione “conservativa” praticata da alcuni gruppi locali e grazie anche ai contributi a fondo perduto erogati dall’amministrazione comunale per il mantenimento di tale coltura; nonostante ciò, negli ultimi trent’anni la coltivazione si è però talmente rarefatta da rischiare la scomparsa, a causa principalmente della notevole quantità di ore di lavoro manuale richieste e del più generale fenomeno di spopolamento della montagna.
Per tutti questi motivi il Presidio sul Grano Saraceno della Valtellina ha trovato la propria sede naturale a Teglio, un tempo centro nevralgico della Valtellina e oggi realtà decisa ad orientare la propria offerta turistica verso una proposta di turismo enogastronomico di alta qualità.
Negli ultimi anni il Presidio è andato radicandosi sul territorio ed il suo lavoro comincia a dare i primi frutti: è stato infatti costituito un Comitato fra i produttori, che può contare sulle presenza di alcune figure tecniche in grado di fornire supporto pratico ai coltivatori intenzionati a riprendere la coltura del grano saraceno valtellinese in tutta la provincia di Sondrio; a partire dall’annata agraria 2005 è stata introdotta una parziale meccanizzazione delle lavorazioni, conseguita grazie all’acquisto di una mietitrebbia parcellare e si è proceduto anche alla rimessa in coltura dei tipici cereali vernino-primaverili che precedevano la coltivazione estiva del grano saraceno, vale a dire la dumega (vecchia varietà di orzo per minestre) e la varietà locale di segale.
E’ stato poi approntato un rigoroso Disciplinare di Produzione che permette di garantire la provenienza del grano saraceno ottenuto dalle coltivazioni degli aderenti al Presidio e consente di rimando la ricostruzione dell’intera filiera produttiva, dal singolo campo alla confezione di vendita.
Altro progetto in corso di attuazione è la realizzazione di una indagine storica riguardante la diffusione pregressa della coltivazione del grano saraceno in Valtellina, con lo scopo ambizioso di fare un po’ di luce sul modo in cui il grano saraceno è divenuto uno dei cardini su cui  poggia buona parte della gastronomia tradizionale valtellinese; il Comitato produttori sta infine realizzando l’inventario delle sementi autoctone valtellinesi ancora presenti sul territorio.

 
 
Azienda Agricola il Cembro
Via Pozzo, 18 I 23036 Teglio (SO)
tel/fax 0342 780152 I e-mail: furmentun@libero.it